Vittorio Veneto

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto è formata dalle due antiche cittadine di Serravalle e Ceneda che, unendosi, presero il nome di Vittorio in onore di Vittorio Emanuele II; in seguito alla battaglia finale della grande guerra il nome diventò Vittorio Veneto.
La posizione dominante sulla pianura trevigiana, la stretta gola di passaggio per il Cadore e la presenza del fiume Meschio sono sempre stati la ‘fortuna’ della cittadina. Infatti, lungo il fiume, i mulini, le cartiere, le fonderie e le segherie hanno dato lavoro ad artigiani fino a poco tempo fa.

Da non perdere:

  • Castello di San Martino: ospita la sede vescovile, dalla collina domina su tutta la cittadina, per accedervi bisogna salire dalla strada che parte dal Duomo di Ceneda.
  • Duomo di Serravalle: dedicato a “Santa Maria Nova”, ospita alcune opere di G.B.Canal, del Capriolo e del Frigimelica.
  • Grotte del Caglieron: alle pendici del Cansiglio in località Fregona, questo complesso è costituito da una grotta naturale costellata da diverse cave, scavata dal torrente Caron, che la percorre con una serie di cascate e di marmitte. In una delle grotte, nelle serate d’estate vengono tenute rappresentazioni teatrali.
  • Laghi di Revine Lago: i laghi di Santa Maria e di San Giorgio si trovano in una valle a ridosso delle Prealpi e la loro formazione risale all’era glaciale.