Cortina d'Ampezzo

Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo (Anpezo in ladino e Hayden in tedesco), detta anche la “Perla delle Dolomiti” per la stupefacente bellezza dei suoi panorami, è ormai da molti anni una rinomata ed esclusiva meta turistica del jetset italiano e internazionale per la settimana bianca nelle Dolomiti e per le escursioni tra la natura in estate: un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti della montagna, dello sport e del benessere.

Cortina è situata al centro della Valle d’Ampezzo ed è circondata a 360° dalle Dolomiti Ampezzane che conferiscono alla vallata una bellezza unica al mondo. Tra le montagne più famose si ricordano le Tofane a ovest, il Pomagagnon a nord, il Cristallo a nord-est, il Faloria e il Sorapiss a est, il Becco di Mezzodì, la Croda da Lago e il gruppo del Nuvolau a sud.

Il centro storico di Cortina è molto elegante e pittoresco, caratterizzato da edifici curati e dalle vetrine delle griffes più prestigiose. Tuttavia, l’edificio maggiormente conosciuto di Cortina è senza dubbio la Chiesa dei santi Filippo e Giacomo, dedicata ai patroni del paese. Posizionata nel pieno centro del paese, è chiusa tra l’elegante Corso Italia (sul lato destro) e Via del Mercato (su quello sinistro). Celeberrimo è il campanile di questa chiesa, divenuto un simbolo inconfondibile di Cortina d’Ampezzo, che si erge per 71 metri, in uno stile sobrio, elegante e maestoso.

In Piazza Venezia, a metà di Corso Italia, si trova La “Ciaṣa de ra Regoles”, un tempo centro dell’amministrazione ampezzana che rappresenta tuttora lo spirito di cooperazione e il senso comunitario di un popolo che conosceva già molti secoli or sono l’importanza del buon utilizzo del patrimonio collettivo, fatto di edifici, pascoli e boschi. Oggi la Casa delle Regole ospita al proprio interno una triade di musei, conosciuta sotto il nome di Musei delle Regole d’Ampezzo: il Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini”, il Museo Etnografico “Regole d’Ampezzo” e il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi”.

All’interno del comune di Cortina è compresa l’area protetta del Parco Naturale Regionale delle Dolomiti d’Ampezzo, che si estende a nord dell’abitato di Cortina d’Ampezzo fino al confine con la regione Trentino-Alto Adige. Il Parco comprende molti famosi gruppi dolomitici: il Cristallo, le Tofane, la cima Fanes, il Col Bechei e la Croda Rossa. Alcuni di questi massicci presentano vette che superano i 3.200 metri s.l.m. e racchiudono nelle rientranze dei loro versanti settentrionali alcuni piccoli ghiacciai. Le valli sono strette e formano degli spettacolari orridi naturali in prossimità della comune confluenza, in corrispondenza della quale è situata l’entrata principale del parco. All’interno del parco vi sono ben diciannove strutture turistiche, tra ristoranti e rifugi alpini.